Seleziona una pagina

Regolamento Eventi

REGOLAMENTO

Art. 1 - Il parco aprirà agli espositori per gli allestimenti degli stand il giorno stesso (salvo diversa indicazione). Lo smontaggio, viceversa, potrà iniziare solo dopo la fine manifestazione a seguito comunicazione dello staff. Non è consentito l’abbandono dello spazio durante la manifestazione.

Art. 2 – Agli espositori è consentito l’accesso al quartiere fieristico un’ora prima dell’orario di apertura al pubblico. Nelle giornate di apertura al pubblico è consentita agli espositori l’attività di movimentazione dei propri macchinari e/o attrezzature esclusivamente nell’ora antecedente l’orario di apertura al pubblico.

Art. 3 - L’assegnazione degli spazi espositivi sarà effettuata dall’ Organizzazione in base all’ordine di prenotazione.

Art. 4 – L’organizzazione si riserva la facoltà di accettare o meno la domanda di partecipazione.

Art. 5 - Ogni espositore può svolgere azione pubblicitaria esclusivamente all’interno del proprio spazio espositivo per la propria Società e/o rappresentanze, purché ciò avvenga in conformità delle disposizioni di legge.

Art. 6 - In caso di mancata occupazione degli spazi espositivi assegnati entro le ore 13 del giorno di inizio manifestazione (salvo diversa indicazione), l’Organizzazione si riserva la facoltà di assegnarli ad altri espositori, senza obbligo di rimborso.

Art. 7 – Eventuali disdette vanno comunicate all’Organizzazione almeno 20 giorni prima dell'evento e comunque l’acconto versato verrà trattenuto quale risarcimento spese. Per disdette non comunicate o comunicate dopo tale data l’Organizzazione può richiedere/trattenere l’intero importo e applicare una penale del 50% del costo dello stand.

Art. 8 – L’organizzazione in collaborazione con il Centro provvede, nel proprio interesse, a un normale sevizio interno di vigilanza notturna nelle aree impegnate per la manifestazione, senza peraltro assumere alcuna responsabilità per eventuali furti o danneggiamenti dei beni presenti esposti negli stand o comunque giacenti nel quartiere fieristico. La custodia e la sorveglianza degli stand competono ai rispettivi espositori per l’intero orario di apertura della manifestazione, sia nella fase di allestimento che disallestimento. Si raccomanda, pertanto, alle Ditte che espongono, di essere presenti nel proprio stand per tutta la durata dell’orario di apertura al pubblico E’ fatto obbligo all’espositore di assicurarsi presso Compagnie o Società da lui scelte, contro tutti gli eventuali rischi, compresi quelli del furto, incendio, responsabilità civile verso terzi, infiltrazioni e cadute d’acqua ecc. La copertura assicurativa dovrà avere una durata per il periodo di tempo ricompreso tra la data di inizio lavori di allestimento del proprio spazio e la data di ultimazione dei lavori di disallestimento dello stesso. L’espositore è responsabile per tutti i danni a persone e cose, causati dalle attrezzature presenti nell’area messa a disposizione. Al termine della manifestazione la merce e i macchinari esposti non potranno essere rimossi dalla zona sino ad avviso dell’Organizzazione.

 Art. 9 – Secondo le normative igienico sanitarie è vietata negli stand la somministrazione di bevande, alcoolici e cibi sia a pagamento che in forma gratuita. Tale somministrazione può avvenire solo negli spazi appositamente adibiti ed autorizzati dall’Organizzatore ed effettuata da personale formato. Gli espositori che firmano questo contratto s’impegnano a rispettarne le direttive in maniera tassativa. 

Art. 10 – Le normative igieniche sanitarie e di sicurezza del Centro non permettono di tenere cani o altri animali all’interno dei padiglioni espositivi.

Art. 11 - Il materiale di allestimento degli stand dovrà essere in regola con le norme vigenti in materia di prevenzione incendi e sicurezza come da circolare Ministero degli Interni n.12 del 17/05/1980 e Decreto Ministeriale del 26/06/1984-Ministero dell’interno, Direzione Generale Dalla Protezione Civile “Classificazione di reazione al fuoco ed omologazione ai fini della prevenzione incendi”. Per quanto sopra l’espositore dovrà munirsi delle apposite certificazioni che dovranno essere conservate nell’ambito dello stand, a disposizione per eventuali controlli da parte del personale del Centro Fiera e/o personale delle amministrazioni di controllo preposte.

Art. 12 - Per le installazioni elettriche dovrà essere prodotta dichiarazione di conformità degli impianti alla regola d’arte, redatta dai soggetti a ciò abilitati, ai sensi dell’art. 9 della legge n.46 del 05/03/11990 e con le modalità previste dall’art.7 del D.P.R. n.447 del 06/12/1991 pubblicato su G.U. n. 38 del 15/02/1992. Ove l’allestimento non sia conforme alla normativa vigente, il Centro disporrà la chiusura dello stand senza alcun diritto di risarcimento per l’espositore. L ‘espositore presa visione del regolamento generale e segnatamente all’art.11, dichiara di accettarlo in ogni sua parte, assicurando che l’installazione di impianti elettrici ed idrici, l’allestimento e l’arredamento degli stand, saranno realizzati in base alle norme vigenti, assumendosi quindi piena e completa responsabilità civile e penale per quanto attiene l’agibilità degli stessi. L’espositore manleva, ad ogni effetto l’Organizzazione ed il Centro da qualsiasi responsabilità civile e penale derivante da carenze, danni, impedimenti che dovessero verificarsi per la mancata osservanza delle norme di cui sopra.

Art.13 – Gli espositori che all’interno del proprio stand intendano diffondere musica, sia dal vivo che da apparecchi riproduzione sonore dovranno essere in regola con l’autorizzazione della SIAE, l’organizzazione è manlevata da eventuali inadempienze commesse da chi non si attiene a questa procedura.

Art.14 – Tutti gli espositori e le loro maestranze per tutto il periodo della manifestazione, annessi allestimenti e disallestimenti, devono essere in regola con le normative di sicurezza sui luoghi di lavoro.

Art.15 – Tutti gli espositori e le loro maestranze per tutto il periodo della manifestazione, annessi allestimenti e disallestimenti, devono essere in regola con le normative di sicurezza sui luoghi di lavoro.

Art.16 – Per qualsiasi controversia il foro competente è quello di Como.

Art. 17 - Con riferimento al Regolamento Europeo sulla Privacy (Gdpr 679/2016), il trattamento dei dati indicati nel modulo iscrizione verrà effettuato nel rispetto delle finalità e modalità elencate nell’informativa privacy disponibile sul sito http://www.piraticomoitaly.it/privacy-policy/.

Titolare del trattamento dei dati è PIRATI COMO che si impegna a non divulgarli a terzi.

[printfriendly]